Classicvoice.com | Recensioni | Biografie | Discografie | Podcast | Notizie |
 
Home Shop
Prodotti xG
Abbonamenti Estero
Abbonamenti Italia
Classic Antiqua
Classic Ballet
Classic Gold
Classic Jazz
Classic Opera
Classic Premiere
Classic Voice
Libri
Raccolte
Rinnovi Italia
Speciali
Classic Store
Codici promozionali








Classic Voice 143
10.00 Euro

magazine +2cd (+terzo cd in omaggio)
Nei 2 cd
il primo dei due cd si apre con l'Oratorio di Pasqua (Oster-Oratorium Bwv 249, derivato da una cantata profana composta nel 1725 per il genetliaco del duca Christian di Sachsen-Weissenfels (l’opera segnava l’inizio della collaborazione di Bach col letterato Christian Friedrich Henrici, detto Picander), venne revisionato nello stesso anno come cantata sacra, ripreso nel 1726 di nuovo in versione profana, e infine rielaborato tra il 1732 e il 1735 come oratorio (ovvero coi recitativi affidati a un “Evangelista” che declama le Scritture). Nel Magnificat in re maggiore Bwv 243 che segue, risalente al 1728-1731, Bach utilizza uno dei pochi testi latini ammessi nella liturgia luterana (da utilizzarsi nei Vespri di Natale, Pasqua e Pentecoste), fondato nel tradizionale gregoriano tonus peregrinus.
Il secondo cd contiene le Cantate per l'Ascensione. Alla prima annata di cantate appartiene “Wer da glaubet und getauft wird” Bwv 37, eseguita per la prima volta nel 1724. Alla seconda annata (la più produttiva della produzione bachiana, per l’anno liturgico 1724-1725) appartiene invece “Auf Christi Himmelfahrt allein” Bwv 128, su testo della poetessa Marianne von Ziegler, della quale Bach ha musicato i testi in nove delle proprie cantate: è una Choralcantate che si distingue per l’enunciare insolitamente il corale conclusivo su una melodia diversa da quella del coro d’apertura. La cantata “Gott fähret auf mit Jauchzen” Bwv 43 si caratterizza per la presenza di testi tratti sia dal Vecchio sia dal Nuovo Testamento, e per un lungo poemetto strofico sull’Ascensione e il trionfo celeste di Cristo che Bach ha musicato come una serie di tre arie e altrettanti recitativi distribuiti simmetricamente tra le voci soliste. A sua volta, anche l’oratorio Bwv 11 sarebbe servito da cava per materiali che si ritrovano ora nell’Agnus Dei della Messa in si minore, ora in alcune Missae breves composte da Bach negli anni Trenta del Settecento.
Inoltre la 53a Settimana di Musica Sacra di Monreale offre un terzo cd in omaggio che contiene la Missa Solemnis di Beethoven eseguita dall'Orchestra Sinfonica Siciliana e Coro Filarmonico Slovacco diretti da Manfred Meyhofer.

Nel magazine
La cover story è dedicata a Riccardo Chailly il quale, dopo il successo in coppia con il jazzista Stefano Bollani ci riprova con un altro pianista sui generis, l'iraniano Ramin Bahrami. Zubin Mehta è invece in attesa di inaugurare il nuovo teatro. E nel frattempo annuncia le novità del prossimo Maggio musicale fiorentino, reduce dalla burrascosa trasferta in Giappone dove ha onorato con coraggio gli impegni presi. Per i lettori più curiosi, inoltre, abbiamo cercato di spiegare che differenza passa tra l'estemporaneità di un'improvvisazione jazz e la rigorosa preparazione di un concerto da camera. E dopo che il Fus (Fondo unico dello spettacolo) è stato reintegrato, ci siamo anche chiesti se i problemi di bilancio si siano risolti. La risposta è affidata ai futuri "manovratori" dello spettacolo che hanno l'arduo compito di reperire le pur necessarie risorse private. Un esempio lo fornisce Mr Still, sorta di Marchionne del mondo lirico-sinfonico, inventore di una formula "triangolare" per far quadrare i conti. A commento del cd allegato, Quirino Principe (che vi dà anche appuntamento nel suo Blog mensile) spiega come l'Oratorio di Pasqua di Bach condivida l'idea del risorgere con altre creazioni musicali scaturite dalle menti più eccelse della storia musicale. Ancora Pasqua con la ripresa palermitana della Greek Passion di Martinu versione 1957. Il compositore questo mese è Peter Eötvös il quale, dopo Even dedicata ai naufraghi dello spazio, passa a un'opera in italiano tratta da un romanzo di Baricco. Infine Verdi è riletto attraverso le tele di Hayez e i versi di Manzoni: un terzetto di artisti capaci di colpire popolo e ceti alti. Nelle pagine iniziali e finali, come sempre, le rubriche: attualità, eventi dal vivo, alla radio e in tv da non perdere, il cartellone e il palinsesto con gli appuntamenti di maggio, un viaggio musicale in Europa con soste ai Festival di Pasqua, le recensioni di cd, dvd, opere e concerti.
blog comments powered by Disqus

Cosa comprano altri clienti dopo aver visto questo prodotto?
username:
password:

Prodotti scelti

Ultime novità
I più richiesti



         
 
Prodotti xG
Abbonamenti Estero
Abbonamenti Italia
Classic Antiqua
Classic Ballet
Classic Gold
Classic Jazz
Classic Opera
Classic Premiere
Classic Voice
Libri
Raccolte
Rinnovi Italia
Speciali
Serve aiuto?
Aiuto
Contatti
Registrati
 
© 2017 xG Publishing srl - p.IVA 13060470153 - www.xgpublishing.it