Classicvoice.com | Recensioni | Biografie | Discografie | Podcast | Notizie |
 
Home Shop
Prodotti xG
Abbonamenti Estero
Abbonamenti Italia
Classic Antiqua
Classic Ballet
Classic Gold
Classic Jazz
Classic Opera
Classic Premiere
Classic Voice
Libri
Raccolte
Rinnovi Italia
Speciali
Classic Store
Codici promozionali








Classic Gold 35 - Brahms-Beethoven
13.90 Euro

4CD
Beethoven è protagonista con i leggendari fiati del Melos Ensemble impegnati in rarità cameristiche quali il Quintetto op. 16, il sestetto op.81b, la Marcia per sestetto WoO 29, il Rondino WoO 25, il duo WoO 27 n. 1 e il Settimino op. 20 e l'ottetto op.103. Le opere presentate nei due cd sono tutte composte o concepite in un lasso di tempo compreso tra il 1792 e il 1800, tra la fine del secondo periodo di Bonn, segnato da una serie di composizioni che rivelano giovanili ambizioni di perfezionamento fuori dalle mura domestiche, e il primo periodo viennese, in cui Beethoven, raggiunto ormai il pieno controllo dello stile viennese, è in grado di arricchirlo della propria impronta individuale. È il caso di questi sestetti, settimini e ottetti che, concepiti originariamente da Beethoven sulla tradizione della Harmoniemusik – ossia musica per strumenti a fiato (in genere due oboi, due corni e due fagotti) da eseguire all’aperto che era particolarmente coltivata nei paesi di lingua tedesca – si tramutarono in forme conviviali destinate a un’elite di intenditori. Questo processo di decantazione si riscontra specialmente nell’Ottetto op. 103 per due oboi, due clarinetti, due fagotti e due corni che, a dispetto del numero d’opera, fu tra i primi a essere composto, presumibilmente addirittura negli ultimi anni di Bonn, e presentato al pubblico con il titolo di Parthia dans un concert dal gruppo di fiati del principe elettore.

L’Amadeus ensemble e l'Alban Berg Quartett insieme per i Sestetti per archi n. 1 in si bemolle maggiore op. 18 e n. 2 in sol maggiore op. 36 di Brahms. La registrazione che presentiamo è legata a un fatto accaduto nel 1987 che produsse un incontro fortunato e memorabile. Alla morte di Peter Schidlof, viola dell'Amadeus ensemble, per eseguire il Secondo sestetto brahmsiano fu chiamato di fretta a unirsi ai supersiti l'Alban Berg Quartett. I due quartetti nel 1990 s’incontrarono di nuovo per completare la silloge in cd incidendo anche il Primo Sestetto.
blog comments powered by Disqus

Cosa comprano altri clienti dopo aver visto questo prodotto?
username:
password:

Prodotti scelti

Ultime novità
I più richiesti



         
 
Prodotti xG
Abbonamenti Estero
Abbonamenti Italia
Classic Antiqua
Classic Ballet
Classic Gold
Classic Jazz
Classic Opera
Classic Premiere
Classic Voice
Libri
Raccolte
Rinnovi Italia
Speciali
Serve aiuto?
Aiuto
Contatti
Registrati
 
© 2017 xG Publishing srl - p.IVA 13060470153 - www.xgpublishing.it